Giornalino
Home istruzioni Alcool Utenza Carta Servizi Orientamento Diritti -  doveri alunni Regolamento Altre Comunicazioni CHAT Giornalino SHOAH Storia di donne Novità Link Territorio Elementari

 

Home I Sanniti Basket: Pepsi Caserta Archivio pag.2 Archivio pag. 3

I nostri articoli su Quotidiano in classe, Facebook e I Protagonisti

La ns. scuola aderisce al progetto  Il quotidiano in classe

Leggi is. vecchi articoli anche su Repubblica@Scuola

http://www.campania.lafragola.kataweb.it/caserta/medie/roccaromana-roccaromana

e su Roccaromanews on line , Facebook  e  I protagonisti

Roccaromanews, Facebook e I Protagonisti

 

Leggi gli articoli

 La classifica  Roccaromanews   I protagonisti

 

Per essere sempre aggiornato consulta la ns. bacheca

La nostra bacheca su:

http://bachecapietramelara.blog.tiscali.it/

Java Plugin

Se non visualizzi correttamente scarica i plugin Java

 

 Scarica il ns. SPECIALE sulla SHOAH  I promessi sposi
 La Rivoluzione Francese e Napoleone  Tutorial WORD
 Alfabetizzazione informatica  Bacheca
 Viaggio in Sicilia 2004  Iraq
 La Fragola  P.O.N.
 Web Radio  Obiettivo Mafia
  La Storia attraverso i Giornali  RoccaTerra
 Roccaromanews  Comune
 Facebook  I Protagonisti

Leggi i nostri articoli sulle Storie di Donne

 Speciale Storie di Donne Registro on Line  Free Downloads  Donna e Cittadinanza 

 

ROCCAROMANEWS

Il Giornalino di ROCCAROMANA

Anno 1 n. 0   del  23  novembre   2002

 

 

   c r o n a c a 

 

 Excel e Access  Donna e Cittadinanza
 Speciale Shoah  Speciale Storia di Donne
 I promessi sposi  Registro on line
 La Shoah   Obiettivo mafia
 Web Radio  Teca Multimediale
 Area Studenti  Area Docenti

Informazioni Meteo

 

 

Musica Byte progetto curato dal Prof.  Di Lauro

 

Progetto avanguardia

Sono state pubblicate le foto del laboratorio interdisciplinare su:

https://picasaweb.google.com/albumpietramelara/ProgettoAvanguardiaRoccaromana#

Nei locali della S.M.S. “Don Bosco” di Roccaromana (Ce) sede staccata della S.M.S. “Giovanni XXIII” di Pietramelara (Ce), gli alunni della classe3^ sez. A, nell’a.s.: 2007/2008, hanno realizzato in fase laboratoriale una serie di Murales, Tele e  Pannelli Decorativi in legno, ispirandosi alle Avanguardie artistiche riproducendo e rielaborando in modo personalizzato alcune opere di maestri del primo ‘900 come: Pablo Picasso, Amedeo Modigliani, Piet Mondrian.

Il laboratorio è stato diretto dai docenti:

prof. Mario Cacace - Arte e Immagine

prof. Giovanni Tavano - Scienze Matematiche

prof. Giuseppe Landolfi – Lingua Francese

prof. Michele Lupoli - Tecnologia

 

PROGETTO AVANGUARDIA 2 – Laboratorio Interdisciplinare

Nei locali della S.M.S. “Don Bosco” di Roccaromana (Ce) sede staccata della S.M.S. “Giovanni XXIII” di Pietramelara (Ce), gli alunni della classe3^ sez. A, nell’a.s.: 2010/2011, hanno realizzato in fase laboratoriale un Pannello Decorativo in legno con tecnica mista (tempera, matite colorate e pennarelli), ispirandosi alle Avanguardie artistiche riproducendo e rielaborando in modo personalizzato l’opera Trattori agricoli del maestro del primo ‘900, Gino Severini.

Il laboratorio è stato diretto dai docenti:

prof. Mario Cacace - Arte e Immagine

prof. Giovanni Tavano - Scienze Matematiche

prof.ssa Maria Teresa Casale - Italiano

Festa di canti e balli a Roccaromana il 6 e il 7 dicembre 2008

L'Amministrazione comunale ha voluto proporre questa manifestazione dedicandola interamente alla cultura del passato carica di tradizioni e saperi che possono scomparire se non ricercati, conservati e rivalutati. La " Festa di Balli e Canti Popolari" fa parte di un progetto più ampio che vede come punto fondamentale la proposta di una rivalsa di un intero territorio ed ha come obiettivo fondamentale la promozione del le ricchezze paesaggistiche e culturali di Roccaromana. Il 6 e il 7 Dicembre si apriranno di nuovo le stradine del paese ai turisti ed appassionati di cultura contadina le "Botteghe artigiane" e la"Via degli antichi mestieri", si potranno visitare gli stands di degustazione. Ci saranno i Cori dei "Bambini" e dei "Nonni", Gruppi folkloristici come i "Corepolis" di Caserta, i "Mazz' e Piuzi" di Pietramelara, gli "Aria nova" diPignataro maggiore e Tammurriando con i "Gerundio popolare". rilassante, divertente e culturalmente valida come meta del prossimo weekend. per ulteriori informazioni visitare il sito www.comunediroccaromana.it

Altre notizie su Roccaromanews on line

Quale Futuro? Roccaromana per la Terra

I Proff. Di Sandro, Tavano e Landolfi hanno realizzato un 

progetto riguardante il territorio su cui insiste la scuola media .

Il progetto ha come obiettivo prioritario quello di sensibilizzare i discenti alla salvaguardia paesistica della loro comunità di appartenenza e, più in generale, dell'ecosistema montano del Monte Maggiore, della cui Comunità Montana il paese è parte integrante. 

La convinzione dei partecipanti al progetto è che, se non si prende coscienza del proprio ambito territoriale, delle sue innumerevoli risorse, spesso nascoste dalla nostra stessa disattenzione, delle sue potenzialità di sviluppo, in una nuova ottica proiettata verso un mondo ecosostenibile, non sarà mai possibile un'inversione di tendenza dell'attuale triste fase di degrado ambientale.

 

La Storia attraverso i Giornali

La nostra scuola ha realizzato un lavoro di raccolta delle pagine dei giornali di date di eventi storici

Il lavoro è in mostra presso la scuola ed è stato pubblicato anche in rete al seguente indirizzo:

http://digilander.libero.it/storiaegiornali

 

 

L' autrice in classe 

Nella scuola media di Roccaromana l'autrice del libro di narrativa ha incontrato i ragazzi della seconda media. Il reportage di uno degli alunni: Andrea Pecoraro è stato riportato anche su www.lafragola.it sez. A scuola pag. 8. Ecco il reportage: La nostra classe,seconda media,tiene molto alla lettura. Ma soprattutto ogni anno la scuola ci invoglia verso la lettura di qualche romanzo per ragazzi della nostra stessa età. Quest¿ anno ci è stata proposta la lettura del romanzo scritto da Liliana D' Angelo intitolato "ILSEGRETO DI VILLA CAMILLA" . Questo libro , che racconta le avventure di ragazzi sulle tracce di un antico mistero da svelare , ci ha appassionati fin dalla prima pagina. La vittima è un piccolo bambino figlio di un famigerato conte rimasto senza moglie subito dopo la nascita del suo primogenito. Il conte sposa, negli anni successivi, un¿ altra donna ma misteriosamente in una notte di festeggiamenti al castello il bambino viene ucciso. Il problema sorgeva nel fatto di chi l¿ avesse ucciso?. Questo libro ad ogni pagina si infittisce di misteriosi intrighi e compaiono sulla scena del delitto sempre nuovi personaggi che svolgono un ruolo anche se piccolo ma importante per lo svolgimento della vicenda stessa. Un personaggio che segna un posto primordiale per lo svolgimento dei fatti è Giosuè un uomo nato con alcuni handicap e destinato ad essere isolato dalla città e imposto a vivere in una misera baracca e costretto a mangiare bacche e radici oppure si può pensare ad un personaggio come Fabris un dottore molto fidato. I ragazzi si appassionano alla risoluzione di questo mistero efino alla fine cercano di mettere insieme più indizi possibili tanto da venire a scoprire la verità quando oramai si pensava fosse tutto fallito:ad uccidere il bambino furono Fabris con la complicità della seconda moglie del famigerato conte ovvero il padre del bambino. La scrittrice di questo incantevole e sbalorditivo libro: Liliana d' Angelo è venuta proprio qualche giorno fa nella nostra scuola dove di sicuro ha trovato i suoi fan più affezionati. Il fatto di avere l' autrice in clase ci ha emozionato non poco.Non capita tutti i giorni di vedere dei cognomi stampati sulla copertina di un libro farsi persone vere, persone che parlano,persone che si possono toccare, a cui si puo' stringere la mano. Ci ha rivelato delle cose sul libro che non avevamo immaginato. dei trucchi, dei retroscena della scrittura. Ci ha detto anche che il primo passo per saper scrivere è leggere, leggere e leggere. Ci ha raccontato poi anche un po' della sua vita . di quando era piccola e passava il suo tempo leggendo e immergendosi in mondi fantastici. E ogni libro era un mondo nuovo.Un mondo da scoprire piano piano.

www.lafragola.it

Concorso "Memorie di Roccaromana"

In collaborazione con il Comune di Roccaromana la nostra scuola ha realizzato un sito web in cui 

sono state raccolte delle foto storiche che riguardano la "vecchia" vita del paese.

L'archivio è consultabile su:

http://memorieroccaromana.blogspot.com/

 

 

Manutenzione PC On Line by Microsoft

Collegandosi al sito: http://safety.live.com

e cliccando sul pulsante arancione Full Service Scan , si scaricherà 

un controllo active x che effettuerà una completa pulizia del nostro PC

(virus, malware, files inutili e controllo connessione)

Previsioni meteo

Sabato 2 aprile ore 21.37:la morte del Papa

  Il Papa e' morto.

Tra le tante cose che ha fatto quello che resterà indelebile nella mia mente è stato il gesto di stizza contro il leggìo quando, durante la settimana santa, nonostante la sua ferrea volontà, non è riuscito a parlare. 

La parola per il Papa era tutto e il fatto di non aver potuto salutare per l'ultima volta come voleva i suoi fedeli 

deve averlo fatto arrabbiare non poco. 

Questo era il Papa, uno che non si è mai arreso, fino all'ultimo.

Scrivi un articolo raccontando quello che hai provato alla scomparsa di questo "grande" dell' umanità 

e fallo pervenire a:

landogiu@vodafone.it

Verrà pubblicato sul "Giornalino" di Repubblica

 

Registro on line

Dal 2012  è in funzione il servizio "Registro online". 

Ciascun genitore potrà richiedere presso l' Istituto o in Segreteria una password

personale di accesso e potrà così controllare, nel pieno rispetto della normativa 

sulla privacy, le assenze del proprio figlio/a.

https://re23.axioscloud.it/Secret/REStart.aspx?Customer_ID=80010130617

Per maggiori informazioni visita il ns. forum: http://www.forumvalle.altervista.org

Registro on line

Il 27 novembre

In data 27 novembre la scuola organizza un viaggio di istruzione a Roma.

Nel pomerigio si assisterà allo spettacolo teatrale "Tosca" di Lucio Dalla

http://www.toscamoredisperato.it/default.aspx

Scarica la versione stampabile della guida

Pag. 1 (810 Kb zippati)

Pag. 2 (824 Kb zippati)

Pag.3 Itinerario (1643 Kb zippati)

Comunali a Roccaromana 12-13 giugno 2004

Nella tornata elettorale del 12-13 giugno 2004 ha visto la vittoria a Roccaromana il nuovo sindaco ANNA DE SIMONE (voti 465) . Sconfitto: Lucia Senese (voti 222) Eletti maggioranza: Stretta di Mano: Argenziano Vincenzo (33), Cunti Carmine Elio (73), Di Fusco Gilormo (52), Di Matteo Angelo Antonio (31), Napoletano Leo (31), Nocera Angelo (53), Offi Domenico Pasquale (35), Zarrillo Maria (12) Eletti minoranza: Torre: Senese Lucia Maria Camilla (222), Di Fusco Tommaso (48), Pelosi Pasquale (38), Zeppetella Edoardo (21).

La Scuola augura al nuovo Sindaco un buon lavoro.

In morte del collega Marsocci

Caro Lorenzo,

                        non è mai accettabile un viaggio improvviso, che ci lascia attoniti , sgomenti, increduli come quello che Tu hai dovuto affrontare inaspettatamente, per dirigerti in un altro mondo ,cambiando rotta.

    Certo, la vita è davvero beffarda, a volte ridicola: non c'è mai una ragione precisa per cui un essere umano debba lasciare i suoi simili .

    E' anche vero che non si muore, semplicemente si entra in un'altra vita le cui dimensioni vere a noi sono e saranno sempre sconosciute. Fino a quando non toccherà anche a noi intraprendere, prima o poi, il Tuo stesso viaggio.

   Ricorderò per sempre il Tuo sorriso, la Tua voglia di stare con gli altri, con noi, a scuola come in qualche pizzeria. Ti vogliamo e Ti vorremo sempre bene. Ci mancherai da morire. Tu con la Tua voglia di vivere, di scherzare , Tu con la Tua alta professionalità e competenza , Tu amato e considerato , pedina indispensabile per il buon funzionamento della Tua stessa comunità , la nostra amata scuola media "Giovanni XXIII" . Solo Tu.

   Grazie Lorenzo per tutto questo, e per quanto hai saputo insegnarci in questi anni. Le immagini delle nostre "uscite" , le voci dei nostri ricordi, la verve che Ti contraddistingueva, le ricorderò per sempre perchè allietarono momenti difficili della mia vita.

Ti penserò e Ti penseremo tutti, ovunque, per sempre.

Ermanno Di Sandro e i Tuoi colleghi ed amici

 

Riardo si aggiudica il concorso "Un Logo per la Scuola"

La classe 3 A di Riardo si è aggiudicata la vittoria al concorso "Un logo per la scuola".

Alla classe è stato assegnato un premio di 100 €.

Per gli altri plessi sono risultate vincitrici le seguenti classi:

Pietramelara  1 C

Roccaromana 2 A

Baia e Latina  3 B

Ai vincitori di plesso è stato assegnato un premio di 50 €

Vedi il servizio

Vedi gli altri disegni

 

Sportello Informagiovani a Roccaromana

Comunicati:

Il Comune di Roccaromana ci comunica che è stato inaugurato in data 4 ottobre 2003 lo sportello

INFORMAGIOVANI. 

Lo sportello è situato in via S. Cataldo presso l' ex edificio della scuola elementare.

Bookcrossing    Bookcrossing   Bookcrossing 

Sul forum del sito della ns. scuola è partito per l'anno scolastico 2003 / 2004 il "Bookcrossing". 

Che cosa è? 

E' un progetto nato per stimolare a leggere:

i ragazzi scrivono qualcosa su quel che hanno letto, lo pubblicano nel forum scambiandosi le impressioni e cercando di stimolare negli altri la curiosità. 

Cosa aspetti? Attendiamo le tue recensioni!

Visita il ns.forum

La nostra iniziativa segnalata da www.altrascuola.it

E' con immenso piacere che Vi segnalo che la ns. iniziativa del Bookcrossing 

è stata segnalata su Altra Scuola. L'indirizzo è:

http://www.altrascuola.it/article.php?sid=880&mode=thread&order=0

Un saluto e ovviamente un invito a partecipare.

Presso la segreteria  di Pietramelara si puo' richiedere

il calendario

della scuola

0823986005

Il nostro lavoro sui Promessi Sposi pubblicato su Bibliolab!!!

L'ipertesto realizzato dai ragazzi della 3 A di Roccaromana in collaborazione

con i ragazzi della Scuola Media di Luserna San Giovanni (TO) è stato pubblicato su

Bibliolab. L' originalità del lavoro consiste nel fatto che è stato concepito on line dopo che

settimanalmente le due classi si sono messe in contatto sulla chat del sito della nostra scuola.

Leggi la presentazione su:

http://www.bibliolab.it/lett_materiali.htm

 

Su Bibliolab anche l'ipertesto sull' IRAQ

http://www.bibliolab.it/iraq2/index.htm

 

 

Il nostro sito tra i siti web citati dal Provveditorato agli Studi di Caserta

Il nostro sito è stato segnalato dal Provveditorato agli Studi tra le scuole in rete

della Provincia:

http://www.bdp.it/provv.caserta/Nuove_Tecnologie/Nuove_Tecnologie_Sitiscuole.htm

 

In rete l'ipertesto sulla Rivoluzione Francese e Napoleone Bonaparte

E' stato pubblicato in rete l'ipertesto sulla Rivoluzione Francese

e Napoleone Bonaparte. Lo trovi al seguente indirizzo:

http://rivolufrancese.altervista.org

ed ora anche su Bibliolab

http://www.bibliolab.it/materiali_dida/prodotti.htm

 

Su Bibliolab anche l'ipertesto sull' IRAQ

http://www.bibliolab.it/iraq2/index.htm

 

Entrambi i  lavori dal 1 ottobre 2003 sono disponibili anche su CD - Rom.

Per ottenerli basta fare richiesta presso la segreteria della scuola n. tel. 0823 986005

www.lafragola.it  l'iniziativa di repubblica@scuola

Da settembre 2003 il Giornalino di Roccaromana è anche su LaFragola.it  l'iniziativa di repubblica@scuola

Lo trovi al seguente indirizzo:

http://www.campania.lafragola.kataweb.it/caserta/medie/roccaromana-roccaromana

L'ipertesto sull' IRAQ

Dal 21 ottobre 2003 è in rete anche l'ipertesto sull' IRAQ. 

Lo si puo' consultare su: http://pietramelarairaq.altervista.org

 

Vita di un panettiere di paese

Eh sì, fare il panettiere in paese, a differenza della metropoli, è un lavoro abbastanza comune. A Roccaromana ce ne sono ben tre e vi assicuro che il paese è piccolissimo. E per rincarare ancora di piu' la dose ce ne sono ancora altri che lo fanno "a nero", vale a dire abusivamente. Mi spiace dirlo , ma è così. I miei genitori posseggono un panificio. Per loro ed anche per me è un buon lavoro (il pane è un articolo molto richiesto!) ma come rovescio della medaglia c'è che è un lavoro molto pesante. "Hard" direbbero gli inglesi. Il pane si ottiene cuocendo nel forno un impasto di acqua e farina , lievito ... il tutto condito con il sale. Puo' assumere diverse forme e diverse tipologie. Sostantivi e aggettivi per il pane ve ne sono a iosa. Ed i miei genitori questi aggettivi e questi sostantivi li rendono "materia". Ad esempio è "fresco" quando è consumato in giornata, "raffermo" se consumato dopo qualche giorno. Puo' essere poi "stantio", "duro", "ammuffito", "bianco", di farina di frumento, "nero", "integrale", di "granone" , quello giallo per intenderci. Poi puo' diventare "pan grattato" , "Pan di Spagna", "Pan Pepato", "Pan di romerino". Il pane integrale è fatto con farina integrale e contiene anche la crusca, il pan grattato si ottiene dal pane che si indurisce , il pane vecchio, che viene appunto grattato come se si grattasse un pezzo di formaggio, il Pan di Spagna è una base per preparar torte, il pan pepato è fatto con i fichi...si usa la farina gialla e si impasta con i fichi secchi, il pan di "romerino" è fatto con un impasto di farina e olio in cui è stato soffritto del rosmarino e dell' uva passa. Ebbene tutto questo viene fatto dai miei genitori da circa 10 anni. Ah, dimenticavo di dirVi che rientarno nella categoria anche i panini, quelli "a olio" , quelli "soffiati"e i panini fatti a mano, che possono assumere diverse forme. Le piu' comuni sono le "rosette". Cosi' descritta questa professione puo' sembrare bella, e bella lo è certamente, ma Vi assicuro che non si dorme!

Maria Nigro III A

Blackout e Apocalisse

Il 28 settembre 2003...la data del black out. Si respirava un'aria strana in paese. Vecchi e bambini tutti con il naso fuori dalle finestre ad ascoltare le radioline Quindi questa strana sensazione è comune! Vedo di esplicitare qualcosa che è passata per la testa di tutti noi. Forse mi ha condizionato il fatto che stavo appena finendo di leggere un articolo di Remo Bodei che teorizza la fine dell'idea di un progresso lineare. "Dalla caduta del muro di Berlino alla dissoluzione dell' impero sovietico all' attacco delle Torri Gemelle il futuro è diventato sempre piu' opaco, si è rivelato imprevedibile , pieno di sorprese. Il tempo non è piu' pensabile come il procedere lungo una retta in cui si era inserita nella moderna civiltà occidentale, l'idea della necessità di un progresso. Se ieri si andava verso il futuro con la baldanza di chi dava per scontata la costruzione di un mondo migliore , oggi ci si ritrae, si vorrebbe innestare la marcia indietro. Perchè ad aspettarci non ci sono piu' le magnifiche sorti progressive dell'umanità, non c'è nessun sogno di fratellanza alla Luther King, ma solo disastri naturali e politic, fondamentalismi e invenzioni scientifiche spaventose. Anche il rapporto con la natura è cambiato: se ieri i "progressisti" volevano cambiare il corso dei fiumi o spianare colline , oggi la parola d'ordine è conservare , preservare : nei parchi naturali, ma anche nei giardini, dove si fa sempre piu' strada la teoria del "non fare" del giapponese Fukuoka. La teorizzazione piu' lucida di questa anti-estetica del progresso l'ha fatta Paul Virilio, il filosofo francese convinto che ogni grande scoperta tecnologica e scientifica contiene nel proprio DNA i presupposti di una catastrofe. Un pessimismo inevitabile e senza via d'uscita , per il quale progettare un airbus da mille posti significa prevedere la possibilità di mille morti" Nel nostro caso alla scoperta dell' energia elettrica segue la possibilità del black out, che in un colpo solo cancella tutte quelle comodità, tutte quelle abitudini a cui poi è difficile rinunciare. In soldoni : il progresso è la via di accesso per il medioevo? La globalizzazione è un evento di tale portata e così fuori dal nostro controllo da indicare la fine di un'epoca. E' come il passaggio dal feudalesimo al capitalismo: noi oggi non sappiamo immaginare un mondo diverso da quello che abbiamo conosciuto e allora pensiamo alla fine del mondo

La Redazione

L' acqua preziosa

Che l'acqua sia un bene prezioso questo si sa. Anzi mai come in questo periodo si è effettuata una campagna così pressante sull' evitarne un inutile spreco. Qui dalle nostre parti questo bene è "prezioso" ancor di piu'. Ci troviamo, infatti, solo a pochi Km di distanza dallo stabilimento della Ferrarelle d Riardo, una delle acque piu' "bevute" in Italia. Non è pubblicità , ma solo il voler sottolineare che per noi quello stabilimento vuol dire anche possibilità di trovare un lavoro. E ...manco a dirlo vi lavora anche mio padre, Orfeo, così come i genitori di alcuni dei miei compagni. Tutti parlano molto bene di lui,di mio padre intendo, dicono che come meccanico è il migliore. Per me lo è certamente. Unico difetto...lavora sempre piu' di quanto deve e questo lo sottrae un po' alla famiglia.Ma ora parliamo un po' di quest'acqua "imbottigliata così come sgorga dalla sorgente, senza neanche una bollicina aggiunta" (come recita lo slogan). Molti sicuramente non avranno intuito il vero significato di queste parole. "Senza neanche una bollicina aggiunta" significa che quando si fa un foro dalle parti della sorgente, l'acqua, o sarebbe meglio dire il gas, viene fuori con una violenza tale che per renderne l'idea si deve far riferimento alla pressione di un pozzo di petrolio. Io stessa non credevo ai miei occhi quando l'ho visto per la prima volta. Ed è anche pericoloso, perchè l'emissione di anidride carbonica è così forte che gli addetti ai lavori devono portare la maschera di ossigeno, altrimenti non si sopravviverebbe. Ora potrei stare per ore a parlare dei benefici della nostra acqua, ma mi limito solo a dirVi che è sottoposta a ben 165 controlli di qualità. Per il resto..vi rimando alla lettura dell' etichetta. Lettura che si rivela preziosa per venire a conoscenza delle caratteristiche delle acque che ci accingiamo a bere. Sarà perchè ci lavora mio padre, sarà perchè è davvero buona, ma io bevo solo quella. Anzi vorrei fare un invito a tutti gli altri studenti : effettuate una visita guidata presso lo stabilimento , c'è da imparare davvero molto. Una gita diversa, una gita da bere.

Stella La Villa III A

Motorini e scarsa sorveglianza

Non manca occasione in cui ogni giorno, a qualsiasi ora, per le vie del paese circolino motorini guidati da ragazzi di 10/13 anni, su motorini che di "motorino" hanno solo il nome. Ovviamente avrete capito che è inutile stare a parlare nè di casco, nè di documenti: so per certo che sono modificati, senza targa, senza bollo , senza assicurazione...insomma niente di niente. Pochissimi sono in regola, ma in compenso nessuno rispetta i limiti di velocità. Per fortuna il paese è piccolo e quindi , in proporzione i motorini non sono poi tanti. Ma il "bestiario" non è ancora finito: alcuni si costruiscono le marmitte da soli, altri cambiano i carburatori sostituendoli con altri di maggiore capacità, altri ancora ne allargano i travasi. Vi lascio immaginare cosa significa per noi quando questi motorini circolano per le nostre stradine con questo "cocktail" di pezzi originali e vecchissimi. Alcuni camminano a stento...ma fanno un fracasso infernale. Devo ammettere pero' che Roccaromana non è l'unico paese in cui queste cose accadono... ben magra consolazione! Io però ho lanciato questo sassolino nello stagno...hai visto mai che le cose cambino?

Leonardo Di Nardo III A

 

I progetti attivati nell' a.s. 2003 - 2004 e l'organizzazione scolastica
 Progetti a.s. 2003/2004  Organizzazione scolastica

 

 

 Il Tutorial di Word di G. Auletta dal forum TIC

 

 Alcool presentazione ppt file zip 102 Kb  Inquinamento presentazione ppt file zip 198 Kb 
 Il Comune presentazione ppt file zip 278 Kb  L' Albero degli Amici presentazione ppt 118 Kb
 Lo speciale sulla SHOAH da scaricare  PC FACILE risolve i tuoi problemi
 Free Downloads  I Promessi Sposi
 Donne e Pari Opportunità  La Rivoluzione Francese e Napoleone
 I Segnali Stradali ppt file zip 165 Kb  La Fragola
 La preistoria  IRAQ tra presente e passato
 Alfabetizzazione informatica  Bacheca

 

 Scarica il ns. SPECIALE sulla SHOAH

 

 Free software download - Una serie indispensabile

pag. 2 

Home I Sanniti Basket: Pepsi Caserta Archivio pag.2 Archivio pag. 3